Messaggio
Candioli

Cultura equestre

Mercoledì 18 Settembre 2013

La scuola italiana nell'arte del ferrare

Tra le diverse attività di competenza del medico veterinario di sanità  pubblica è prevista anche quella di vigilanza per le Arti integrative della veterinaria, e tra queste quella del maniscalco.Tale attività, un tempo routinaria per la consistenza del patrimonio equino, a far data dalla seconda metà del secolo scorso ha richiesto sempre più competenze specifiche per l’impiego a scopo ludico e sportivo che il cavallo ( pur nella cospicua riduzione numerica) ha assunto nell’attuale contesto.

L’elevato valore affettivo che ogni proprietario nutre nei confronti del proprio cavallo ha determinato una crescente attenzione sulla ferratura per la tutela del benessere animale. L’avvento del ferro prefabbricato ha portato indubbi vantaggi economici, ma per contro ha abituato taluni  maniscalchi a sottovalutare le esigenze oggettive dell’equino da ferrare ed anziché preparare un ferro all’esigenza dello zoccolo, sovente sono portati ad adattare lo stesso zoccolo al ferro prefabbricato con intuibili conseguenze spiacevoli anche per l’animale.

Quale ausilio professionale per i veterinari, ma anche  per le nuove generazioni di maniscalchi e per i proprietari cultori dell’argomento, è stato realizzato il volume “La Scuola Italiana nell’Arte del Ferrare – Mascalcia e Tecniche di Ferratura Equina”, di Vincenzo Blasio – curato da Vincenzo Fedele nella veste di collaboratore, edito dalla Casa Editrice EQUITARE, Rosia (SI). Nel volume, unico nel suo genere che giunge dopo oltre 60 anni, sono condensate le esperienze professionali di oltre quarant’ anni di attività degli autori, che contempla, corredata da ricchissima iconografa, una parte storica, una sezione dedicata all’anatomia e fisiologia del dito equino, una riguardante l’igiene, ed una più consistente dedicata al sistema di ferratura secondo il “Metodo di Scuola Italiana”.

Il volume rappresenta anche la storia della Suola Militare di Mascalcia, nell’ambito della Scuola veterinaria Militare di Pinerolo che ha espletato corsi per veterinari e maniscalchi militari sin dal 1879 e dal 1980 anche a favore di allievi maniscalchi civili che con la propria professionalità hanno contribuito a far conoscere il metodo italiano anche oltre confine. “ Il volume non ha la presunzione di evidenziare nuove idee o nuovi concetti […] ma vuole conservare nella sua purezza il bagaglio tecnico, pratico e storico culturale del sistema di mascalcia nato presso la Scuola di Pinerolo, quale metodo che si prefigge la buona conservazione dello zoccolo, le strutture in esso contenute e difese, in modo da affrontare le successive ferrature senza problemi e sofferenze”: un’ affermazione, derivante da principi coniati in tempi storici avulsi da concetti in linea con i più moderni criteri di tutela del benessere animale, fa riflettere e, si tratti di veterinario o di maniscalco, pone la dovuta attenzione a ciò che culturalmente i vecchi Ippiatri ci hanno voluto tramandare.

Vincenzo Fedele: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Vincenzo Blasio: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Info: Casa Editrice Equitare Srl – Via del Borgo, 72 – 53018 Rosia (SI)
Tel.: 0577.1658356 / e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. – www.equitare.it

Inserisci un commento